Conferenza : Francesco Cossiga
Data: 24/11/2012

La conferenza tenutasi presso l’Aula Magna del Polo Universitario di Grosseto ha avuto lo scopo di parlare della figura di Francesco Cossiga non solo politico e rappresentante delle Istituzioni repubblicane ,ma anche dell’uomo che per decenni ha “picconato” la società,orgoglioso della sua origine sarda,del suo carattere e delle esperienze acquisite nella seconda repubblica soprattutto a contatto con i servizi segreti. Un credente scomodo,un Presidente della Repubblica che ha vissuto il periodo del terrorismo, il caso dell’Organizzazione Gladio e l’uccisione di Aldo Moro ,che segnò profondamente la sua vita. Da cattolico non massone , ma nipote di massoni, ebbe per la massoneria regolare parole di sostegno,confermandosi un personaggio controcorrente. La conferenza è stata condotta dal Prof. Vinicio Serino antropologo dell’Università di Siena che introducendo l’iniziativa ha osservato la figura di Cossiga sotto varie angolazioni ,ma soprattutto ha formulato domande al Prof. Alessandro Meluzzi, saggista ed editorialista,conosciuto personaggio televisivo e profondo conoscitore di Francesco Cossiga. Meluzzi ha intrattenuto il numeroso pubblico intervenuto anche con aneddoti personali, parlando sulla sua esperienza politica nel partito UDR fondato da Francesco Cossiga,un partito che si inserì nel contesto temporale caratterizzato dalla crisi dell’Unione Sovietica e dalla dissoluzione della ex Jugoslavia. Il pubblico è potuto intervenire ed il prof. Meluzzi ha risposto alle domande che gli sono state formulate,suscitando soddisfazione con esaurienti risposte